Kenneth Mandl e Isaac Kohane del Boston Children’s Hospital [1,2].

Kenneth Mandl e Isaac Kohane del Boston Children’s Hospital [1,2].

La prossima volta che riceverai una fattura medica per posta, valuta la possibilità di intraprendere azioni per rendere l’assistenza sanitaria più accessibile per te e per la comunità in generale. Passaggio 1: resta calmo. Fai un respiro profondo e non lasciare che il diluvio di scartoffie ti travolga. Passaggio 2: organizzarsi. Iscriviti al sito web della tua compagnia di assicurazioni per accedere alla documentazione sui tuoi vantaggi e tenere traccia degli EOB. Contatta l’ospedale e gli studi medici per richiedere le copie di ogni fattura dettagliata. Passaggio 3: unisciti alla community. Collabora con un avvocato per riconoscere gli errori sulle tue spese mediche e identificare i modi per negoziare un prezzo inferiore. Aggregare l’esperienza di coloro che hanno a che fare con le spese mediche e condividere ampiamente tali informazioni renderà tutti coloro che devono affrontare il debito medico. Saranno servizi come CoPatient che aiuteranno i pazienti a comprendere e gestire il loro debito medico, mettendoli su un percorso di recupero fisico e finanziario! Riferimenti: • Schoen, et al. In che modo la progettazione dell’assicurazione sanitaria influisce sull’accesso alle cure e ai costi, in base al reddito, in undici paesi. Prima web per gli affari sanitari, nov.

18, 2010. • Himmelstein, et al. Fallimento medico negli Stati Uniti, 2007: risultati di uno studio nazionale. L’American Journal of Medicine. Vol 122, No 8. 2009. • Silver-Greenburg, Jessica. Come combattere un conto falso. Giornale di Wall Street. 19 febbraio 2011.

Katie Vahle, è co-fondatrice di CoPatient, LLC. Costs of Care (Twitter: @CostsOfCare), dove questo post è stato originariamente pubblicato, è un’organizzazione senza scopo di lucro con sede a Boston che raccoglie aneddoti da medici e pazienti. Riteniamo che queste storie siano toccanti perché danno un volto ad alcune delle carenze note del nostro sistema, e anche perché rivelano quanto siano comuni e pervasivi questi tipi di storie. Spread the love Categorie: THCB Etichettato come: Costo comparabile, Costi, Crowdsourcing, EOB, Conoscenza dei costi sanitari, Katie Vahle “,” “,” “,” “,” “,” “,” “,” “,” “, “” “https://thehealthcareblog.com/blog/tag/mammogram/”,”200″,”OK”, “Di ANUBHAV KAUL, MD e JENNIFER BROKAW, MD Il passaggio dell’Affordable Care Act (Obamacare) e il la rielezione del presidente Obama è stata motivo di vera speranza tra coloro che perseguono il Santo Graal in medicina: maggiore qualità a minor costo. Tuttavia, con l’approvazione di quello che viene chiamato il disegno di legge sulla densità del seno in diversi stati, l’equazione del costo della qualità sembra condannata da entrambe le parti. L’Affordable Care Act impone la copertura dello screening mammografico, senza co-pay o deducibile, ma il Breast Density Bill è destinato a spingere ulteriormente l’utilizzo dell’imaging “non benefico”, cioè l’imaging che chiaramente non salva vite umane.reduslim buy online La nuova legge, firmata dal senatore Joe Simitian, è stata convertita in legge lo scorso ottobre in California. A partire dall’aprile del prossimo anno, il disegno di legge richiede alle strutture che eseguono mammografie di includere un avviso speciale, all’interno del rapporto di imaging inviato ai pazienti, riguardante l’alta densità del tessuto mammario e il beneficio di ulteriori test di screening.

   L’avviso indicherà quanto segue; “Poiché la tua mammografia dimostra che hai un tessuto mammario denso, che potrebbe nascondere piccole anomalie, potresti beneficiare di test di screening supplementari, a seconda dei tuoi fattori di rischio individuali”. I sostenitori del disegno di legge sostengono l’argomento etico secondo cui le donne hanno il diritto di sapere come il tessuto mammario denso può oscurare la visualizzazione della mammografia e dovrebbero essere offerti test aggiuntivi come l’ecografia e la risonanza magnetica (MRI) per alleviare il dubbio. Per fornire ulteriore supporto, il SOMO INSIGHT Breast Cancer Screening Study è uno sforzo di ricerca a livello nazionale per valutare se l’ecografia mammaria automatizzata eseguita insieme alla mammografia di screening di routine è più accurata nel rilevare il cancro al seno nelle donne con tessuto mammario denso. Lo studio è finanziato da U-Systems, Inc .; la società con sede nella Silicon Valley responsabile della sofisticata e costosa tecnologia a ultrasuoni utilizzata in questo studio. Pertanto, non si può negare la possibilità che l’interesse del paziente venga confuso dall’interesse finanziario. Il movimento di difesa dei pazienti intorno al cancro al seno è stato sostenuto da diverse ben note organizzazioni non profit, come Susan B Komen, Are You Dense Inc. e persino dall’appoggio della National Football League.

  Tuttavia, la confusione sullo screening si riflette nella variabilità dei requisiti per la copertura assicurativa tra gli stati. Ad esempio, mentre il Texas e il Mississippi richiedono che le mammografie di screening siano coperte per tutte le donne di età pari o superiore a 35 anni, lo Utah non ha requisiti di copertura e molti altri stati non richiedono copertura fino ai 40 anni.1 È necessaria la consapevolezza dello screening del cancro al seno e le complessità del prelievo alcune irregolarità meritano sicuramente attenzione. Tuttavia, il “diritto di sapere” del paziente dovrebbe includere anche il diritto di sapere sulla “diagnosi eccessiva”. Continua a leggere … “,” “,” “,” “,” “,” “,” “,” “,” “,” “” https://thehealthcareblog.com/blog/tag/pharms-supply-chain/ “,” 200 “,” OK “,” Di MATTHEW HOLT Qualsiasi DuRoss è uno dei personaggi più affascinanti e straordinari nel mondo della tecnologia sanitaria. Ha guidato la campagna per la Proposition 71 nel 2004 che ha finanziato e istituito il California Institute for Regenerative Medicine. In seguito è stata un attore chiave presso la prima società di genetica Navigenics, e più recentemente dopo un periodo in GE Ventures ha fondato Vineti, che oggi ha raccolto $ 33,4 milioni di finanziamenti di serie B. Vineti è un nuovo tipo di società di filiera farmaceutica che aiuta a fornire la terapia genica, ma cosa significa? Ho chiesto ad Amy e lei me l’ha detto! “,” “,” “,” “,” “,” “,” “,” “,” “,” “” https://thehealthcareblog.com/blog/tag/true-medical-detective-stories/ ” , “200”, “OK”, “di Maggie Mahar e Clifton Meador, MD Un giovane medico e sua moglie si erano appena trasferiti sulle montagne del Kentucky orientale, vicino al confine con il West Virginia. La piccola città era immersa tra le miniere di carbone della regione. Quasi tutti i suoi pazienti sarebbero minatori di carbone o membri della famiglia di un minatore. Bill praticava la medicina di famiglia. Sua moglie, una veterinaria, sperava di costruire uno studio per piccoli animali. Liz McWherther, la quarantasettenne moglie di un minatore, andò a trovare il giovane dottore.

Per diverse settimane aveva sviluppato una curiosa serie di lamentele. Ogni mattina si svegliava con la bocca secca e la parola confusa. Ha anche notato visione offuscata e difficoltà a urinare. Entro un paio d’ore dal risveglio, era completamente libera da qualsiasi sintomo. Questi sintomi si erano verificati ogni mattina e se ne andavano nel pomeriggio. Liz aveva fatto una serie di esami dal medico precedente, ma nessuno di questi era anormale. L’esame obiettivo del dottor Hueston è stato del tutto normale. Ha negato di bere bevande alcoliche o di usare droghe illecite. Hueston aveva brevemente considerato una risposta insolita alla marijuana o ad altre droghe che erano prevalenti nell’area. Liz non era stata nelle miniere, né suo marito aveva portato niente di insolito in casa. Continua a leggere … “,” “,” “,” “,” “,” “,” “,” “,” “,” “” https://thehealthcareblog.com/blog/tag/same-sex-marriage/ “,” 200 “,” OK “,” di Rob Stephenson, Ph.D La notte delle elezioni gli elettori nel Maryland, nel Maine e nello stato di Washington hanno votato a favore del matrimonio tra persone dello stesso sesso, la prima volta che l’uguaglianza del matrimonio è stata approvata dal voto popolare. Sebbene le unioni dello stesso sesso siano state legalizzate in sei stati e nel Distretto di Columbia dai legislatori, il pubblico votante ha costantemente rifiutato l’approvazione per le unioni dello stesso sesso.

Questo è chiaramente un punto di svolta nel discorso nazionale sui diritti di matrimonio di gay e lesbiche. Tuttavia, sebbene recenti stime suggeriscano che più della metà della popolazione americana approva il matrimonio tra persone dello stesso sesso, c’è ancora molto da fare prima che si raggiunga l’uguaglianza. Nonostante tutte le buone notizie, più di 30 stati hanno approvato divieti costituzionali sul matrimonio tra persone dello stesso sesso. Fino ad oggi il dibattito sul matrimonio tra persone dello stesso sesso si è concentrato sull’uguaglianza: il mio diritto di sposarmi dovrebbe essere uguale al diritto di una Kardashian di sposare qualcuno della NBA. Ma è più che una questione di equità? Il matrimonio fornisce protezione legale, consente l’accesso ai servizi e fornisce una fonte di sostegno sociale, il che può proteggere la salute.

Ci sono prove evidenti che fornire a tutti il ​​diritto di sposarsi non è solo una questione di equità, è un percorso per migliorare la salute della nazione. I dati di una serie di studi confermano che il matrimonio fa bene: praticamente in ogni categoria, dalle morti violente al cancro, i non sposati corrono un rischio molto più elevato rispetto ai sposati. Il matrimonio fornisce compagnia, un sistema di supporto sociale, qualcuno che ti faccia andare dal dottore. “Il matrimonio è una specie di cintura di sicurezza quando si tratta di migliorare il proprio benessere”, afferma la dottoressa Linda Waite, professore di sociologia presso l’Università di Chicago e autrice di The Case for Marriage. Continua a leggere … “,” “,” “,” “,” “,” “,” “,” “,” “,” “” https://thehealthcareblog.com/blog/2010/08/09/waving- goodbye-to-wave / “,” 200 “,” OK “,” Di PAUL LEVY Google ha recentemente annunciato che sta abbandonando Wave, uno strumento di collaborazione multimediale sui social media. Mi dispiace perché pensavo avesse un grande potenziale. Detto questo, non l’ho mai usato, quindi forse ero tipico. Pete Cashmere scrive su CNN Tech: Wave era forse il prototipo del prodotto Google: tecnicamente avanzato, incredibilmente ambizioso e quasi impossibile da usare. La sua fine è il canarino nella miniera di carbone per i piani di social networking di Google: Facebook è destinato a costruire la prossima ondata del Web, mentre Google continua a calpestare l’acqua. Nel frattempo, diamo un’occhiata a cosa sta succedendo su Facebook e altrove, per gentile concessione di EduDemic. Offro # 6 (riguardo a Facebook) e # 10 (riguardo a Twitter) specialmente per quegli ospedali e altre aziende che scelgono di bloccare questi media sui loro server, nella speranza che considerino quanto sia inutile.

L’utente medio di Facebook ha 130 amici. Ogni mese vengono condivisi più di 25 miliardi di contenuti (collegamenti web, notizie, post di blog, note, album fotografici, ecc.). Oltre 300.000 utenti hanno aiutato a tradurre il sito tramite l’applicazione di traduzione. Ogni mese più di 150 milioni di persone interagiscono con Facebook su siti Web esterni. Due terzi dei primi 100 siti web statunitensi di comScore e la metà dei primi 100 siti web globali di comScore sono integrati con Facebook. Ci sono più di 100 milioni di utenti attivi che attualmente accedono a Facebook tramite i loro dispositivi mobili. Su Twitter: la piattaforma web di Twitter rappresenta solo un quarto dei suoi utenti: il 75% utilizza app di terze parti. Twitter riceve più di 300.000 nuovi utenti ogni giorno. Attualmente ci sono 110 milioni di utenti dei servizi di Twitter.

Twitter riceve 180 milioni di visite uniche ogni mese. Ci sono più di 600 milioni di ricerche su Twitter ogni giorno. Twitter è iniziato come un semplice servizio di testo SMS. Oltre il 60% dell’utilizzo di Twitter è al di fuori degli Stati Uniti. Esistono più di 50.000 app di terze parti per Twitter. Twitter ha donato l’accesso a tutti i suoi tweet alla Library of Congress per la ricerca e la conservazione. Più di un terzo degli utenti accede a Twitter tramite il proprio telefono cellulare. Paul Levy è il presidente e CEO del Beth Israel Deconess Medical Center di Boston. Paul è diventato recentemente al centro dell’attenzione dei media quando ha deciso di pubblicare i tassi di infezione nel suo ospedale, nonostante il fatto che ai sensi della legge del Massachusetts non sia ancora obbligato a farlo.

Negli ultimi tre anni ha scritto sul blog delle sue esperienze in un giornale online, Running a Hospital, uno dei pochi blog che sappiamo di essere gestito da un dirigente ospedaliero senior. Spread the love Categorie: Uncategorized Etichettato come: Facebook, Google, Social Media “,” “,” “,” “,” “,” “,” “,” “,” “,” “” https: // thehealthcareblog. com / blog / tag / smart-platform / “,” 200 “,” OK “,” di David Kreda Joshua Mandel, MD 2014 vedrà la produzione su larga scala e lo scambio di documenti CDA consolidati tra gli operatori sanitari. In effetti, la produzione live di C-CDA è già in corso per chiunque utilizzi una EHR certificata per uso significativo 2014. I documenti C-CDA alimentano diversi aspetti di un uso significativo, comprese le transizioni dell’assistenza e il download e la trasmissione rivolti al paziente. Questo diluvio imminente di documenti rappresenta un enorme potenziale di interoperabilità, ma presenta anche notevoli sfide tecniche. Prevediamo queste sfide con insolita fiducia a causa di ciò che abbiamo appreso durante la collaborazione SMART C-CDA, un progetto di otto mesi condotto con 22 fornitori di EHR e HIT. Il nostro impegno includeva l’analisi dei documenti C-CDA del fornitore, il loro punteggio con uno strumento di scorecard C-CDA che abbiamo sviluppato e la revisione dei nostri risultati attraverso sessioni individuali personalizzate con 11 dei fornitori. I problemi che abbiamo scoperto sono sorti per una serie di ragioni, tra cui: ambiguità materiali nella specifica C-CDA interpretazioni errate accidentali della specifica C-CDA mancanza di esempi di “best practice” autorevoli per la generazione C-CDA Continua a leggere … “,” Di William Hersh, MD Un recente post sul blog richiede un “EMR universale” per l’intero sistema sanitario. L’autore fornisce un esempio e lamenta correttamente come la mancanza di accesso ai dati completi su un paziente impedisca un’assistenza clinica ottimale. Aggiungerei che anche il miglioramento della qualità, la ricerca clinica e la salute pubblica sono ostacolati da questa situazione. Tuttavia, non sono d’accordo che un “EMR universale” sia il modo migliore per risolvere questo problema. Vorrei invece sostenere che abbiamo bisogno di un accesso universale ai dati clinici sottostanti, da cui possono emergere molti diversi tipi di cartelle cliniche elettroniche (EHR), cartelle cliniche personali (PHR) e altre applicazioni. Ciò di cui abbiamo veramente bisogno per un utilizzo ottimale delle informazioni sanitarie non è un’applicazione ma una piattaforma.

Questa nozione è stata avanzata da molti, forse in modo più eloquente dai dott. Kenneth Mandl e Isaac Kohane del Boston Children’s Hospital [1,2]. Il loro lavoro si manifesta nella piattaforma SMART che viene finanziata da un ONC SHARP Award. Continua a leggere … “,” “,” “,” “,” “,” “,” “,” “,” “” https://thehealthcareblog.com/blog/2012/01/06/is-epidemiology-worthless / “,” 200 “,” OK “,” di Seth Roberts Epidemiology ha molti critici. In questo articolo, ad esempio, si chiama “mentire su larga scala”. Ogni critica che ho letto ha ignorato la storia. Gli epidemiologi hanno ragione su due questioni principali: 1. Il fumo pesante provoca il cancro ai polmoni. 2. La carenza di folato causa difetti alla nascita. In entrambi i casi, la prima prova era epidemiologica. Un altro esempio è la conclusione di John Snow sul valore dell’acqua pulita. Nella mia esperienza, gli epidemiologi spesso sopravvalutano la forza delle loro prove (come la maggior parte di noi) ma esagerare è molto diverso dall’avere nulla che valga la pena dire.

Diamo un’occhiata a un esempio. Molte persone pensano che l’osteoporosi sia dovuta alla mancanza di calcio. Le ossa sono fatte di calcio, giusto? L’epidemiologia delle fratture dell’anca è chiara. Nonostante l’idea convenzionale, il tasso di frattura dell’anca è stato più alto nei luoghi in cui le persone mangiano molto calcio, come la Svezia, e più basso nei luoghi in cui si mangia poco, come Hong Kong. (Ad esempio.) In altre parole, l’epidemiologia contraddiceva nettamente l’idea convenzionale. Questo è stato apparentemente ignorato dagli esperti di nutrizione (tutti sanno che la correlazione non è uguale al nesso di causalità) che hanno consigliato a milioni di persone, soprattutto donne, di assumere integratori di calcio per evitare l’osteoporosi.

Milioni di persone hanno seguito (e seguono) questo consiglio.